News > LE BELLEZZE DELLA BAT CON DISCOVERING PUGLIA

LE BELLEZZE DELLA BAT CON DISCOVERING PUGLIA

immagine segnaposto
Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

DSC00408Valorizzare il patrimonio rurale ed enogastronomico dei territori della Puglia Imperiale: è stato questo l’obiettivo primario dell’iniziativa “I cavalli dell’Imperatore” realizzata dall’Agenzia Puglia Imperiale Turismo. Il  progetto, cominciato il 25 aprile e terminato il 5 maggio, rientrava nel più ampio programma denominato “Discovering Puglia” promosso ed organizzato dall’Assessorato al Turismo regionale con l’agenzia Puglia Promozione che ha messo in campo più di 600 attività gratuite suddivise in quattro aree: Arte e Cultura, Natura e Sport, Riti e Tradizioni, Campagna e Sapori. Undici invece sono stati gli appuntamenti realizzati all’interno dei territori della Puglia Imperiale comprendente le città di Andria, Trani, Corato, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Spinazzola, Minervino Murge, San Ferdinando di Puglia, Margherita di Savoia, Trinitapoli.

Nello specifico il programma del tour “I Cavalli dell’Imperatore” ha avuto un triplice obiettivo: in primis, coerentemente con quanto previsto dal programma regionale, la valorizzazione del patrimonio rurale ed enogastronomico, in secondo luogo, ma non per importanza, la scoperta di luoghi spesso non inseriti nei classici itinerari turistici, ed infine la valorizzazione di una razza autoctona del nostro territorio, quale il cavallo murgese che ha funto da collante per tutte le visite proposte all’interno del calendario delle iniziative.

Il programma è cominciato il 25 aprile con “Pastori per un giorno”, un’esperienza che ha visto i partecipanti ritrovarsi a diretto contatto con gli animali presenti all’interno di una azienda zootecnica di Minervino Murge in cui è stato possibile effettuare il pascolo del gregge di pecore assieme alla realizzazione e degustazione dei prodotti caseari manufatti.

Proseguendo, il 26 aprile, le tappe del tour hanno visto protagonista la città di Ruvo di Puglia dove si è svolto invece il percorso sulle “Antiche vie della Transumanza”: un’escursione guidata lungo le antiche vie della transumanza alla scoperta delle bioarchitetture rurali dei pastori transumanti nell’Alta Murgia tra jazzi, masserie e tratturi. L’evento è stato organizzato dall’Associazione culturale e ambientale “Le Terre di Federico”.

Il 27 aprile le attività si sono svolte a Corato con l’iniziativa “Puglia Preistorica in calesse”, un’escursione nei pressi della Necropoli di San Magno, con giro in calesse con il cavallo murgese.

Due invece gli appuntamenti svolti durante la giornata di domenica 28 aprile: in mattinata il percorso guidato “La Quercia Roverella” e nel pomeriggio “Il Nobile delle Murge”. Il primo un percorso volto alla valorizzazione della tipica quercia Roverella, presente in tutto il territorio pugliese, che nel corso dei secoli è stata via via sostituita da altre piante non proprio tipiche del sud Italia, ed alla divulgazione e conoscenza della flora che più caratterizza il territorio murgiano, organizzato dall’Associazione ArtTurism di Andria; il secondo uno spettacolo di arte equestre con 12 cavalieri in costume a cura dell’Accademia Nazionale di Arte Equestre “Il Nero Luminoso”, svoltosi in una suggestiva masseria del territorio ruvese.

Grande successo anche per l’evento “Le vie del Formaggio”, realizzato sempre dall’ArtTurism nei giorni 1 e 2 maggio: due giornate dedicate alla scoperta delle fasi di lavorazione dei prodotti caseari all’interno di due aziende, un’antica masseria del ‘600 immersa nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia e un caseificio con produzione artigianale di Andria, dove è stato possibile degustare alcuni prodotti tipici della tradizione casearia pugliese, tra cui la mozzarella e visitare un piccolo museo con gli attrezzi di un tempo.

Nella mattinata del 3 maggio invece si è svolto a Trani “Ciclolama”, un’escursione in bicicletta lungo le lame carsiche che dalla murgia portano al mare, evento organizzato dall’Associazione culturale “Europae” di Trani. Mentre il 4 maggio a Spinazzola l’evento “Rocca del Garagnone: un castello nella roccia”, una passeggiata con visita al Castello di Garagnone e ad alcune antiche masserie.

Infine i due appuntamenti dell’ultima giornata in zona Minervino Murge: “Sulle ali del vento in mountain bike”(escursione in mountain bike nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia) e “Il borgo autentico Scesciola” (itinerario guidato nel cuore del borgo antico e visita di un’antica cesteria minervinese), entrambi organizzati dall’Associazione “Go Murgia” di Minervino Murge.

Tutti questi appuntamenti hanno permesso ai partecipanti di conoscere le bellezze rurali, paesaggistiche, naturalistiche, enogastronomiche ed architettoniche del territorio di riferimento.

Coinvolgendo i diversi attori del territorio assieme agli operatori turistici, tra associazioni, cooperative, guide ed accompagnatori turistici, agenzie di viaggio ed aziende del settore, il progetto è stato in grado di mettere insieme le attività più interessanti e particolari in una stagione importante per i flussi dell’incoming turistico locale, offrendo la possibilità a turisti e curiosi, soprattutto nel weekend e giorni festivi, di visitare e conoscere gratuitamente il territorio dell’alta murgia.

Ultimi post

#UnconventionalPuglia

#UnconventionalPuglia  Primo appuntamento Sabato 10 ottobre 2020 _ Walk-in Minervino: get slowly, taste slowly.  Nella prima delle due tappe di #UnconventionalPuglia,

Leggi di più

FOLK FOOD & MUSIC FESTIVAL

Il FOLK FOOD & MUSIC FESTIVAL più bello dell’anno vi attende sabato 10 agosto presso Masseria Cimadomo a San Magno  – EVENTO GRATUITO – Programma della serata a partire dalle ore 20: 💃 Spettacolo

Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime novità e scopri nuovi luoghi da visitare.